logo MFI

Specializzazione, multidisciplinarietà e valorizzazione delle relazioni con il Sistema Moda. Attorno a questi assi è stata intessuta la rete di partner che compone il Milano Fashion Institute.
Accanto ad istituzioni di settore, in grado di rappresentare i sistemi produttivi più espressivi del "Made in Italy" nelle diverse merceologie, Milano Fashion Institute ha avviato sin dalla fondazione relazioni con le più importanti aziende italiane ed internazionali del settore, al fine di rafforzare il placement dei propri studenti e promuovere l'innovazione delle professioni della moda. 

L'obiettivo di un programma di formazione che fornisca agli studenti abilità e competenze immediatamente trasferibili nel contesto lavorativo è sostenuto anche dalla collaborazione con il Comune di Milano e con la Camera Nazionale della Moda Italiana. 

A partire dal 2012, Milano Fashion Institute ha avviato un processo di internazionalizzazione attraverso affiliazione con Università internazionali di spicco, tra cui l’American University of Science and Technology, Beirut. 

In occasione di Expo 2015, nel 2013, Milano Fashion Institute ha inserito all’interno del suo calendario ufficiale attività culturali inerenti al mondo della moda e del design. 

 

ISTITUZIONI

Camera Nazionale della Moda Italiana

Logo Camera Nazionale della Moda ItalianaLa Camera Nazionale della Moda Italiana è l'Associazione senza scopo di lucro che disciplina, coordina e promuove lo sviluppo della Moda Italiana. Rappresenta i più alti valori culturali della Moda Italiana e si propone di tutelarne, coordinarne e potenziarne l'immagine, sia in Italia sia all'estero. L'Associazione è il punto di riferimento e l'interlocutore privilegiato per tutte quelle iniziative nazionali e internazionali volte a valorizzare e a promuovere lo stile, il costume e la Moda italiana. Il Milano Fashion Institute svolge la propria attività formativa in collaborazione con Camera Nazionale della Moda Italiana. 
www.cameramoda.it
 

Comune di Milano

Logo Comune di MilanoIl Comune di Milano, gli Assessorati a Cultura, Moda, Design e alle Politiche del Lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca, sono da tempo attivi nel dare supporto alle imprese e istituzioni operanti nel Sistema Moda. Tra le azioni, anche diversi progetti di riqualificazione di impianti industriali da destinare a hub per attività imprenditoriali e culturali nel settore delle imprese creative, moda e design in particolare. In questi progetti, Milano Fashion Institute è partner privilegiato del Comune di Milano per la formazione post graduate nel settore moda. 
www.comune.milano.it

SMI

Nasce nel 1946, come ANIMPEC (Associazione Nazionale industriali Manifatturieri Pelle Logo SMIe Cuoio), la prima associazione di categoria rappresentativa dei pellettieri italiani. Nel 1962 risultavano associate una quindicina di aziende e i titolari di sette fra quelle, autonomamente, si fecero promotori della prima esposizione di pelletteria in Italia, il MIPEL. Sistema Moda Italia è una delle più grandi organizzazioni mondiali di rappresentanza degli industriali del tessile e moda. La Federazione rappresenta un settore che, con oltre 510.000 addetti e quasi 60.000 aziende, costituisce una componente fondamentale del tessuto economico e manifatturiero italiano. La Federazione si propone di tutelare e promuovere gli interessi del settore e dei suoi associati e rappresenta l'intera filiera, a livello nazionale e internazionale, nei rapporti con le istituzioni, le amministrazioni pubbliche, le organizzazioni economiche, politiche sindacali e sociali. In particolare l’operatività di SMI contribuisce a rendere il tessile e moda uno dei settori economicamente più importanti dell'Industria italiana. 
www.sistemamodaitalia.com
 

ASSOCALZATURIFICI

Logo ANCINasce nel 1946, come ANIMPEC (Associazione Nazionale industriali Manifatturieri Pelle e Cuoio), la prima associazione di categoria rappresentativa dei pellettieri italiani. Nel 1962 risultavano associate una quindicina di aziende e i titolari di sette fra quelle, autonomamente, si fecero promotori della prima esposizione di pelletteria in Italia, il MIPEL. L'Assocalzaturifici raggruppa i produttori italiani di calzature. Il settore è articolato in un numero molto elevato di aziende, anche di piccola dimensione, ciascuna di esse specializzata in particolari segmenti di prodotto. Fanno parte dell'Associazione circa 1.000 industrie calzaturiere. Complessivamente il loro fatturato rappresenta il 70% dell'intera produzione calzaturiera italiana. Scopo dell'Assocalszaturifici è di studiare, patrocinare e promuovere iniziative nel campo economico, tecnico e scientifico nell'interesse dell'industria delle calzature, rappresentandola a tutti i livelli istituzionali. Particolare attenzione viene dedicata alla promozione della categoria sui principali mercati esteri, per mantenere alta l'immagine e la presenza della calzatura italiana, nota per la creatività, il gusto, l'originalità nella ideazione, unitamente all'accuratezza della lavorazione a carattere artigianale e all'utilizzo di materiali attentamente selezionati. Attraverso una propria società di servizi, l'Assocalszaturifici organizza il MICAM Shoevent, primaria rassegna mondiale della calzatura. 
www.assocalzaturifici.it

AIMPES

Nasce nel 1946, come ANIMPEC (Associazione Nazionale industriali Manifatturieri Pelle e Cuoio), la prima associazione di categoria rappresentativa dei pellettieri italiani. Nel 1962 risultavano associate una quindicina di aziende e i titolari di sette fra quelle, autonomamente, si fecero promotori della prima esposizione di pelletteria in Italia, il MIPEL. Il decennio 60/70, per ANIMPEC, prima, e per AIMPES, poi, è stato un periodo di formidabile sviluppo commerciale che ha originato una profonda trasformazione delle aziende del settore nell’organizzazione della produzione e nella commercializzazione sul mercato interno e in quelli esteri. L’avanzamento verso la dimensione industriale avvenne per gradi e sempre rispondendo all’esigenza di tenere viva nel settore l’attitudine estetico-creativa del vecchio artigianato. La denominazione ANIMPEC verrà mutata, nel 1966, in quella di AIMPES (Associazione Italiana Manufatturieri Pelli Cuoio e Succedanei). Oggi l’Associazione si trova ad affrontare le nuove sfide del mercato globale, cercando di infondere nelle proprie aziende un nuovo spirito nell’approccio ai problemi aziendali, capace di coniugare alla tradizione e all’accuratezza dell’abilità artigianale la costante capacità di innovarsi nel prodotto e nei processi produttivi, qualificando e specializzando sempre più il loro ruolo nel mercato. <
www.aimpes.it

AZIENDE

Sponsor

Il Milano Fashion Institute collabora con le più qualificate realtà aziendali italiane e internazionali che operano all’interno del sistema moda. Gli sponsor del Milano Fashion Institute sono interlocutori preziosi per rendere i master ancora più vicini alle esigenze professionali del settore e, di concerto, possono usufruire di un’importante attività di talent scouting grazie alle borse di studio che mettono a disposizione dei migliori studenti, tra i quali possono scegliere i profili più adatti all'inserimento nella propria impresa. 
 

SPONSOR 2016


logo Txt e-solutions

SPONSOR 2015

logo Ermenegildo Zegna

logo Txt e-solutions

I Master prevedono un intenso calendario di attività svolte a diretto contatto con il job market, tra le quali seminari itineranti, guest speech, progetti integrati da svolgere durante l’anno sotto la supervisione di docenti MFI e delle aziende, nonchè stage della durata di 3 mesi. 
 

I PROGETTI INTEGRATI

I progetti integrati rappresentano un’opportunità unica per gli studenti in cui integrare all’interno dell'attività didattica, progetti di studio e case studies reali, svolti in partnership con importanti aziende di moda che forniscono un brief di progetto su un tema attuale, condiviso tra il management aziendale e i docenti del Milano Fashion Institute. 
I progetti integrati si articolano in un modulo formativo full-time, coordinato da un team multidisciplinare di docenti, in cui, a partire dal brief di progetto elaborato con l’azienda e dai docenti, si opererà in team per la realizzazione di una proposta finalizzata a dare risposta agli obiettivi definiti dal brief stesso. L'obiettivo generale è quello di sviluppare una strategia di business, prodotto, retail e/o comunicazione ad alto contenuto di innovazione e aderente alla realtà dell’azienda committente, simulando processi di lavoro il più possibile vicini alla realtà dei contesti professionali. 
 

I PROGETTI INTEGRATI DELLE PRECEDENTI EDIZIONI

Antonia, Alessi, Arav Fashion (Silvian Heach), Arcadia (Dondup), Billionaire Italian Couture, Carmina Campus, Corneliani, Damir Doma, Desigual, Dolce & Gabbana, Felisi, Franklin & Marshall, Frau, Giano (La Martina), Giorgio Armani, Logan, LVMH, Lubiam, Maliparmi, Mantero, Ports 1961, Preca Brummel (Brums), Roberto Cavalli, The North Face, Sartoria Partenopea, Successori Reda (Reda), Stella Mc Cartney Italia, Stone Island, Swinger International (Byblos), Txt e-solutions, Valentino Fashion Group (Valentino, R.E.D. Valentino), Vivienne Westwood.

I progetti integrati sono realizzati in partnership con le aziende di moda che forniscono un breve brief su un tema attuale condiviso tra la gestione aziendale e la Facoltà di Milano Fashion Institute.


Hanno inoltre partecipato alle attività di Stage e Placement: 
Arcoretail • Ballantyne • Bally • Benetton • Bottega Veneta • Braccialini • Brooks Brothers • Brioni • Brunello Cucinelli • Burberry • Calzedonia Group • Canclini Tessile • Chanel • Coin Excelsior • Condé Nast • Conbipel • Corneliani • CP Company • Diesel Group • Dolce & Gabbana • Dondup • Eurojersey • Ermenegildo Zegna • Etro • Fendi • Ferragamo • Fratelli Rossetti • Frau • Furla • Geox • Giorgio Armani • Gruppo C14 • Gucci Group • Hearst Magazine • Hugo Boss • Jil Sander • Lanvin • La Rinascente • Levi's • Liu Jo • Logan • Loro Piana • Louis Vuitton • Luciano Padovan • Maliparmi • Mantero Seta • Marni • Max Mara Group • Miroglio Fashion Group • Moncler • Moreschi • Moschino • Neil Barrett • Neinver Italia • Penelope • Pomellato • Pinko • Ports1961 • Privalia • Ralph Lauren • Ratti • Reda • Roberto Cavalli • Slam • Staff International • Stella Mc Cartney • Stone Island • Swinger • Tod’s Group • Valentino Fashion Group • Versace • Vivienne Westwood • Yoox

AFFILIAZIONI

Milano Fashion Institute ha attivato programmi di affiliazione e/o collaborazione con:

American University of Science and Technology, Beirut, Libano

L’AUST riflette oggi gli obiettivi dei suoi fondatori, ossia che la formazione universitaria di stile americano fosse alla portata di tutti gli studenti qualificati. Fondata nel 1989, l’American University of Science and Technology si propone di:

  • Promuovere la ricerca della verità attraverso la conoscenza e l'applicazione dei suoi derivati.
  • Fornire agli studenti provenienti dal Libano, dal Medio Oriente, e dal resto del mondo la possibilità di ottenere l'istruzione superiore, in un clima di libertà intellettuale e nel rispetto delle peculiarità delle culture di ognuno.
  • Offrire programmi educativi modellati in riferimento a programmi simili offerti all’interno degli Stati Uniti d’America, che siano focalizzati sui bisogni della regione geografica all’interno della quale si inseriscono.

Attualmente, sono presenti quattro facoltà: Arts & Sciences, Business & Economics, Engineering, Health Sciences.

Milano Fashion Institute tel. +39.02.3031.6640 fax. +39.02.58362530 - P.Iva 06122860965 - Designed by 7276 & 4Sigma